Tutto quello che serve per una barba ben curata

i segreti per avere una barba ben curata

Se una decina di anni fa l’uomo curato doveva avere il viso sempre ben rasato, oggi non vale lo stesso. Infatti, in tanti hanno iniziano a portare la barba in modi diversi per definire la personalità e lo stile. C’è chi porta i baffi lunghi, chi ha il pizzetto, chi porta una barba completa di un paio di millimetri e chi invece la fa crescere più lunga. Qualunque sia lo stile scelto, l’importante è prendersi cura della barba con tutti gli strumenti elencati di seguito in questo breve approfondimento sul tema.

Il regolabarba

Il regolabarba è uno strumento indispensabile per definire la barba, i baffi, le basette e il pizzetto. Questo strumento permette di regolare la lunghezza della barba secondo lo stile desiderato, impostando i millimetri del taglio. I migliori strumenti consentono di regolare la lunghezza del taglio da un minimo pochi millimetri fino anche a qualche centimetro. Per una maggiore precisione, i modelli top di gamma hanno addirittura una linea guida per garantire un taglio dritto. Per uno strumento partico e funzionale, ci vuole il regolabarba che può esser utilizzato da più membri della famiglia grazie alle tante impostazioni diverse.

Il rasoio

Nonostante il regolabarba dia anche la possibilità di impostare un taglio a zero, torna sempre utile avere un rasoio perché consente di avere una pelle liscia e setosa. Spesso il rasoio è più compatto e maneggevole di un regolabarba che spesso, invece, è più largo. Anche tanti uomini che portano la barba medio – lunga usano un rasoio soprattutto per il collo e la parte alta delle guance.

Le forbici

La barba lunga non è sinonimo di un uomo trasandato se regolata con cura utilizzando gli strumenti giusti. In particolare chi ama portare la barba lunga, tra gli strumenti per prendersele correttamente cura non può esimersi dall’avere una forbice. Quando i peli della barba sono particolarmente lunghi non è possibile intervenire con un classico regolabarba che, di solito, permette un taglio di un paio di centimetri al massimo. La forbice permette di regolare la lunghezza della barba e creare la forma caratteristica a cuspide.

Il pettine

Tanti uomini che amano curare la barba sottovalutano l’importanza di utilizzare anche il pettine. Questo piccolo strumento non deve mai mancare perché permette di allineare i peli soprattutto quelli delle basette e della barba lunga per un taglio preciso e regolare. Pettine e forbici e vanno spesso utilizzati insieme come fanno i professionisti quando intervengono sulle barbe più lunghe che superano i 5 centimetri.

Sapone e olio per barba

Infine, dopo tutto il lavoro per regolare la barba, bisogna anche pulirla per bene per eliminare i peletti extra e anche tutta la sporcizia che quotidianamente si incastra. Ci sono dei saponi appositi pensati proprio per gli uomini che si prendono cura di sé. Dopo aver completato tutta la routine per regolare la barba, facile che la pelle sia irritata. L’olio per la barba permette di nutrire per bene la pelle e anche di lucidare la barba per un look sempre al top.

1 Comment

  • Rispondi 5 Marzo, 2020

    Mafalda

    There has been an explosion of barber shops in France and some of the styles are really cute (like the ones on your picture, Ryan Reynolds, yum).
    But it doesn’t fit everyone and I reckon men have to find their style just like us women with hair and there are good products for men too! Some of the barber shops in France are old-fashion style and they’re really gorgeous, but men need time in order to trim a beard and cannot go every week.
    I’m not a huge fan of the Hipster long beard trend, but it’s my personal point of view, some men look really great with it.
    It’s great that a woman finally talks about men in a fashion/cosmetics/more than a fashion blog, exactly.
    Great article, I’m gonna put you in my favourites, it’s gonna help me brush up my Italian (no pun intended). I understand it, because I studied it in high school but never got a chance to practise it and it’s such a shame, I should have studied both English and Italian in college, it’s something I really regret…
    Anyway, it will help me nonetheless!

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.